14 febbraio GIANNI GEBBIA SOLO – EXPIRING TO THE LIMIT h.21.00

Gianni Gebbia – sassofono

“Penso sia importante collocare il solo di Gianni in quello spazio derivante dalla coppia Braxton / Parker in quel di Pisa nei primi anni 80 ma, contemporaneamente dalla tradizione proveniente dalle launeddas sarde. Molto di quello che Gianni suona proviene più direttamente da quella tradizione ( incluso ad esempio l’utilizzo di strutture modali di 8 otto battute ripetute a lungo con l’aggiunta di incredibili variazioni sovrapponentesi e l’uso magistrale della respirazione circolare che i suonatori sardi hanno utilizzato da molto tempo prima di Evan o Roland Kirk!” FRED FRITH 1999

Il sassofonista siciliano Gianni Gebbia è impegnato nella ricerca sul sax in solo sin dalla fine degli anni 80.
Il suo solo è caratterizzato principalmente dall’utilizzo esteso della respirazione circolare e dalla conseguente illusione polifonica, accanto a materiali melodici e non che provengono dalla sedimentazione di tutte le svariate esperienze musicali che il musicista sicilian ha attraversato che vanno dal jazz all’improvvisazione l’avant rock e al prog. Si è esibito in solo in Usa Europa e Giappone con vari settings sonori, prevalentemente in totale acusticità ma anche in versione “elettrica” tramite l’utilizzo di pedali sino all’utilizzo di immagini e video. Diverse le incisioni in solo tra le quali: Solo Duets Trio, Body Limits. H Portraits, Daruma’s Call.

 

21 marzo OCTOBER SONGS h.21.00

raffaella misiti – voce
eugenio colombo – sassofoni

Il progetto del duo Colombo – Misiti è un breve viaggio nello sconfinato repertorio di Leonard Cohen, attraversato dalla voce umana e dalla voce dei sassofoni (e in alcuni casi, dal flauto).  Una combinazione estremamente originale nella sua essenzialità, un crossover di jazz, folk e improvvisazione free che aggiunge al concerto l’atmosfera dell’happening letterario : i testi e la musica di Cohen diventano infatti sceneggiatura e trama poetica, gioco e libertà espressiva. Il progetto è stato inciso nell’album October Song dalla Rudi Records.

 

11 aprile OOOPOPOIOOO h.21.00

vincenzo vasi – theremin, basso elettrico, voce, elettronica, giocattoli, ukulele..
valeria sturba – theremn, violino, voce, giocattoli, elettronica..

Due theremin, due voci, un violino, elettronica.
Il progetto nasce dal desiderio dei due thereministi di approfondire la ricerca sul proprio strumento, lavorando sull’interazione timbrica, melodica e armonica.
La varietà e diversità degli altri strumenti utilizzati, suonati spesso in maniera speculare, completa la forma sonora, creando “OoopopoiooO”.
Un mix di elettronica, ambient e minimalismo immerso in ampi spazi di libera improvvisazione.
Nel repertorio, oltre a brani originali, si possono ascoltare riletture di brani di Aphex Twin/Philip Glass, Nucleus, Ravel, Inti Illimani…
Un’occasione unica per vedere e sentire due theremin sullo stesso palco!

 

16 maggio O’-JANA’ + MICHELE RABBIA h.21

alessandra bossa – piano, elettronica
ludovica manzo – voce, live sampler
michele rabbia – percussioni, elettronica

O’-Janà è un duo per pianoforte preparato, elettronica e voce formato da Alessandra Bossa e Ludovica Manzo, due musiciste di diversa estrazione, una proveniente dalla musica classica e contemporanea, l’altra dal jazz e dal rock, che combinano elementi di ambient music, improvvisazione, elettronica e songwriting in una maniera del tutto originale. In questo concerto il duo incontra Michele Rabbia. Funambolo della batteria e di tutto ciò che si può percuotere, Michele Rabbia crea, attraverso il ritmo, un mondo personale di suoni come i migliori batteristi che amano esibirsi in solo dimostrando di essere non solo eccellenti musicisti in ensemble di vario genere ma anche capaci di costruire narrazioni musicali e suscitare emozioni con la sola batteria.